http://lookfordiagnosis.com
English
Spanish
Italian
Portuguese
French
Swedish

FAQ - Vaginismo
(Powered by Yahoo! Answers)

Chi sa che cos'è il vaginismo?


Conoscete qualcuna che ha questo problema?
----------

Per vaginismo si intende la sofferenza avvertita dalla donna durante il rapporto sessuale. Tale dolore provoca situazioni d'ansia e di rifiuto del rapporto. Se si escludono l'esistenza di infezioni acute o croniche, il vaginismo deriva da una contrazione spastica della mucosa perineale e vaginale che esprime a livello del corpo un sentimento di rifiuto della donna per il rapporto sessuale e quindi un problema prettamente psicologico legato alla donna e al suo legame con il partner.  (+ info)

fino a quando si prova dolore in un rapporto?


io ed il mio ragazzo lo abbiamo fatto appena 2 volte, la prima mi ha fatto un pò male ma ero soddisfatta lo stesso xkè sapevo fosse così, la seconda è stata + dolorosa xkè? ma io nn ero tesa, anzì... nn ero nemmeno tanto rigita o impaurita, è possibile ke io soffri di vaginismo? oppure è normale ke alle prime volte fa male? fino a quante volte avrò dolore?
----------

non andare a tirare conclusioni affrettate, più semplicemente ci vuole dolcezza, molta, preliminari, tantissimi, devi essere molto motlo bagnata..e inizia a imparare quali sono i muscolic he ti fanno soffrire spesso li si contrae senza volerlo, sono i muscoli che servono a trattenere la pipi, per capirci. allenali, quello è il pavimento pelvico, è utilissimo allenarlo anche perchè usare quei muscoli nei rapporti fa godere molto, quindi allenali, contraili e rilassali, e vedrai che ti inizierai ad accorgere se inavvertitamente li contrai.  (+ info)

Una ragazza può iniziare a soffrire?


di vaginismo se è insoddisfatta della sua vita sessuale?
Mi spiego meglio: si può iniziare a soffire di vaginismo se non si è appagate al 100%? Tipo se il proprio ragazzo soffre di eiaculazione precoce e non si riesce mai a raggiungere l'orgasmo, ...

Grazie
----------

beh,io credo di si,ma il vaginismo a questo punto è solo ed esclusivamente una questione psicologica.
non incolpare il tuo ragazzo,magari chiedigli di proseguire,o di aspettarti(non bisogna generalizzare dicendo che lui soffre di eiaculazione precoce)

http://www.ipsico.org/eiaculazione_precoce.htm

http://it.wikipedia.org/wiki/Eiaculazione_precoce

e cercate emtrambi di fare un piccolo sforzo,tu prova stimoli nuovi e molta fantasia,magari è la routine a farvi passare la voglia.  (+ info)

solo voi credo che potete rispndere seriamente senza dire scemita?


Tutto sull'imene:
Prevenire il Vaginismo e avere una Prima volta non dolorosa

Ci sono molte idee sbagliate e molta ignoranza riguardo a dove si trova l’IMENE e sul fatto che si debba “rompere” e “sanguinare” la prima volta.

Alcune di queste idee errate possono addirittura essere la causa di un vaginismo primario, i muscoli vaginali infatti si contrarranno anticipando il dolore di una prima penetrazione cosi spaventosamente descritta.
br> Speriamo che le spiegazioni e i consigli seguenti vi aiutino a chiarire alcuni dubbi.

Ma cos'e' e dov'e' questo imene insomma ?

In primo luogo, l'imene è una membrana che è posizionata FUORI dalla vagina, che puo' essere vista abbastanza facilmente con uno specchio.
Se non avete mai prima il vostro imene o se non lo trovate (o riconoscete), ciò che segue è la metafora migliore a cui siamo riuscite a pensare per aiutarvi a capirlo una volta per tutte.

1. Avete presente la pellicola trasparente che si usa tanto in cucina per conservare i cibi ? Ora immaginate di mettere un po' di quella pellicola a coprire un lungo tubo, sulla sua parte superiore, per coprirlo. (un po' come la pellicina di protezione che trovatesulla parte superiore del tubo delle Pringles, quando rimuovete il tappo di plastica!).
Ecco. Quello e' l'imene all'entrata della vagina.

Alcune donne credono l'imene sia dentro,in profondita' ma invece e' proprio all'entrata, che COPRE l'apertura vaginale, ma NON completamente!
In pratica l'imene è una membrana con un piccolo foro nel centro o pochi forellini o taglietti molto piccoli tutto intorno ad esso, che lasciano passare fuori i liquidi , come il sangue per esempio quando avete le mestruazioni.
. Quindi nessun imene e' completamente chiuso (tranne alcuni rarissimi casi, ma veramente rarissimi, ma se avete le mestruazioni, vuol dire che almeno un forellino gia' c'e'.)

Questo forellino o forellini possono di solito essere abbastanza flessibili, così se inserite in vagina qualcosa di piccolo come un mignolo o un cotton-fioc o il piu' piccolo degli assorbenti interni, dovrebbe riuscire ad entrare senzanessun problema, senza dolore o strappi anche se non avete mai avuto rapporti completi ecc.

Ma non tutti gli imene sono super elastici, ecco perche' per alcune ragazze possono trovare faticoso, doloroso o impossibile inserire anche un mignolo o un piccolo Tampax.

Questo perche' gli imeni possono variare.
Come abbiamo descritto precedentemente, potrebbe essere una pellicola che copre l'apertura vaginale interamente, tranne per alcuni forellini piccoli qui e là (IMENE CRIBRIFORME) o può essere modellato come un anello intorno all'apertura vaginale, con un foro rotondo piccolo nel centro quindi, che si puo'espandare facilmente con graduale allargamento/stretching (IMENE ANULARE). Oppure può avere delle fascette verticali, che trovate a sbarrare l'apertura (IMENE SEPTATO), o può essere una membrana che copre completamente l'apertura vaginale, senza nessuno spazio, chiusura totale. Questo ultimo tipo di imene è estremamente raro ed e' chiamato IMENE IMPERFORATO e spesso avra' bisogno di una piccola operazione (IMENECTOMIA) per tagliarne una parte o tutto in modo che fuoriesca il sangue o possa entrare un tampax o un pene.
Parleremo di piu' di questo problema in fondo all'articolo.

Quindi riassumendo, tutti gli imeni quindi (tranne i rari imperforati) avranno almeno uno o molti taglietti o buchini sulla sua superficie.

2. Torniamo alla nostra pellicola trasparente che avete messo a coprire un tubo. Ora immaginiamo di prendere un piccolo cotton-fioc e perforiamo la superficie della pellicola in uno o piu' punti, scegliete voi, facendo dei taglietti o dei buchini o un forellino al centro. Ecco. Ora avete come e' il vostro imene.

3. Ora, fate passare il cotton-fioc dentro uno di questi buchini che avete appena fatto e appena dentro, allungate i lati a destra e a sinistra del buchino, molto delicatamente, piano piano, spostateli facendo stretching, allungandone i lati un po' alla volta. Da destra a sinistra, destra sinistra, destra sinistra, per un po'.
Nel giro di poco tempo il forellino si allarghera' sempre di piu' e se poi quando e' diventato un po' piu' largo, inserite il mignolo e continuate a fare quel leggero movimento e graduale allungamento, prima o poi tutta la pellicola vi sparira' davanti agli occhi senza che nemmeno ve ne accorgiate!

Ecco come sparisce un imene senza nessun dolore!!! Ma allora come mai si sente sempre parlare di prime volte dolorose o sanguinanti ?

4. Ok, immaginate di riavere il vostro imene iniziale ora, solo quello con un piccolo forellino al centro, o quello con 2 o 3 forellini sparsi intorno.
Ora immaginate se invece di uno stretching graduale con movimenti lenti e gentili e fatto con un piccolo cotton-fioc, perforaste quel forellino con un oggetto grande, con 3 dita insieme o uno zucchino, allora naturalmente si lacererebbe tutto e romperebbe, e dato che parliamo di carne,
pelle e muscoli e nervi qui, e non di pellicole, ecco perche' ci sarebbe dolore e/o sangue e una prima volta traumatica. Ma NON e' cosi che devono andare le cose!! E ora lo sapete.. Spargete la voce. E' ora di rompere questo mito..
4 minuti fa

Gli imeni non devono per forza rompersi… e non tutti devono sanguinare…

Non crediamo che la natura o dio o la Dea abbia generato le donne con corpi difettosi che devono soffrire per tutte le cose che le contraddistinguono come femmine, dal mestruo alla deflorazione sessuale, non ha senso. Un Dio d'amore certo non potrebbe aver creato le donne per soffrire cosi tanto.
Abbiamo il sospetto che siano l'ignoranza e l'insensibilita' degli uomini che ha purtroppo causato a molte donne il dolore che le ragazze ancora spesso provano la prima volta che fanno l'amore.

E' creduto da molte donne ed uomini che e' NATURALE che gli imeni vadano ROTTI, o che debbano sanguinare. Alcuni vi diranno addirittura che dovete sopportare un po' di dolore, che e' parte di come va il mondo per voi donne. Beh, sapete dove vi diamo il permesso di mandarle queste persone.... Non dovreste tollerare NESSUN dolore!!

Se un imene si rompe con dolore durante una prima volta e' quasi esclusivamente solo colpa
2 minuti fa

procedura chirurgica e sui suoi pro e contro, leggendo Pro e contro dell'Imenectomia come cura per il vaginismo .
grazie chiara
----------

ok.. sono d'accordo... ma alla fine?? cosa spieghi? che le ragazze vergini dovrebbero pian piano con un cotton fioc o il mignolo spianare la strada x la prima volta? secondo me così si perde il romanticismo..non è una cosa tipo fare la ceretta in vista della prima volta... si tratta di fare da sole quello che è dolcissimo fare con il primo amore della vita...
è ovvio che un ragazzo (a meno ke sia veramente poco dotato) ha attributi ben più grandi di un cottonfioc e anche con tutta la buona volontà non può fare opera di allargamento come descrivi minuziosamente....

inoltre, secondo me il dolore della prima volta non è dato dalla rottura dell'imene, ma dal normale sforzo di far entrare qualcosa di grosso in un tubo che tanto grosso non è e magari non è neanche ben lubrificato, ovviamente all'inizio fa male, ma poi con l'esperienza, la maggior confidenza, meno paure ke ti fanno irrigidire, tutto diventa facile e "morbido"...  (+ info)

Ho un problema che mi impedisce una serena intimità col mio ragazzo... potete aiutarmi?


Soffro diverse volte di dolori, sia alla vulva che all'interno dove arriva il glande durante il rapporto. Specifico che non presento secchezza vaginale. Inoltre quando incomincio il rapporto sento che il pene entra con difficoltà e sento dolore. Il mio ragazzo dev'essere delicato ed entrare piano, a poco a poco. Questo però non ci rende sereni, e la maggior parte delle volte dobbiamo fermarci dopo poco. Ho notato che quando lo facciamo più frequentemente sento meno dolore ma la mia chiusura all'inizio del rapporto rimane. Quando invece passa qualche giorno tra un rapporto e un altro è più doloroso. e se non tampono con un panno freddo subito, il dolore permane per i giorni successivi. Io e lui ne soffriamo tanto. Volevo avere una vostra opinione a riguardo. Ho fatto mille ricerche su questo problema (che ho scoperto essere abbastanza comune) ma, non potendo andare dalla ginecologa per il momento, mi sono affidata a degli esperti su internet... che hanno però pareri discordanti. C'è chi parla di dispaurenia, chi di vulvodinia, chi di vaginismo. una cosa è certa... non è dovuto a blocchi psicologici di alcun tipo =) qualcuno di voi magari ha avuto un'esperienza simile e può aiutarmi.
Vi ringrazio e aspetto una vostra risposta.
----------

Non so km aiutarti... ank s nn puoi andare da un ginecologo chiama e chiedi dei pareri a loro vd ks ti dicono oppure vai dal medico curante...  (+ info)

perchè non riusciamo a farlo?


Ciao a tutti, ho 17 anni ed il mio ragazzo ed io stiamo provando a fare l'amore.. ma non ci riusciamo, siamo entrambi vergini, la penetrazione è impossibile, è un dolore troppo atroce e come se mi stessi strappando un pezzo di pelle... Può anche essere che il problema è dovuto anche al poco spazio disponibile, al mio raga che suda come na fontana? oppure soffro di vaginismo?? help
----------

Dunque, il fatto che lui sudi molto di sicuro non aiuta il romanticismo, ma non credo sia un problema.

Il vaginismo mi pare un'ipotesi un po' azzardata per il momento.

Il dolore è normale, purtroppo. Io per esempio ho quasi pianto per quanto mi faceva male.

Il mio consiglio è questo: scegli una serata speciale, in cui potete avere uno spazio tutto per voi (casa libera o una camera d'albergo, per la prima volta si può anche affrontare la spesa!). Procuratevi preservativi facili da indossare (esistono quelli apposta) e una confezione di lubrificante (consiglio il durex). Non buttatevi subito nel tentativo di penetrazione, ma fatevi un po' di coccole e rilassatevi (soprattutto tu!). A questo punto viene la sua parte. Dovrebbe praticarti un po' di sesso orale, in modo da rilassarti e aiutarti a bagnare e ammorbidire un po' la zona. Poi con un dito (unghie molto corte e pulite) cosparso abbondantemente di lubrificante dovrebbe cominciare e penetrarti, in modo da "allargare" un po' l'entrata ed evitare un trauma diretto. Dopo un po', dovrebbe farlo anche con 2 dita insieme. A questo punto, infilate il preservativo, lo cospargete con abbondante lubrificante e tentate la penetrazione vera e propria. Secondo me così dovrebbe andare.

Se poi lo preferisci, puoi essere tu stessa a fare il lavoro con le dita. Magari per una questione di sensibilità è meglio che sia tu a compiere questa parte delicata. E' meno romantico, ma a mali estremi... :-)

In bocca al lupo!  (+ info)

Dolore durante la penetrazione aiutatemi per favore!!!?


Da qualche mese ho iniziato ad avere diciamo ''rapporti sessuali'' anche se in realtà il pene entrava poco nella vagina perchè provavo subito un dolore interno, dove tocca il pene, più o meno forte, tipo dolore/bruciore, qualcosa del genere... ho pensato che fosse l'imene, ma una volta sparito, ho continuato ad avere dolori...
ho pensato che sia vaginismo o scarsa lubrificazione... perchè andiamo subito al sodo e poi ci sono cose che non mi fanno stare tranquilla...lo facciamo nei bagni pubblici, guardando sempre l'orologio x controllare gli orari dei treni xkè abitiamo lontani, i miei che non sanno che sono lì... può essere un infiammazione o altro? rispondete x favore ho paura
----------

Ma scusa non hai paura di contrarre qualche brutta malattia ? propio nei bagni pubblici dovete farlo. Comunque vai da medico se hai tanta paura ti consigliera qualche lavaggio interno o una pomata  (+ info)

Argomento per ragazze... soprattutto per le vergini (non spaventatevi, però)?


Sapete che esiste una minima percentuale di ragazze che soffrono di vaginismo? (dal 12 al 17 %)
Questo rende la penetrazione impossibile, ed è un disturbo del comportamento sessuale di origine psichica.
Si traduce in una contrazione involontaria della muscolatura perianale, e il riflesso è così potente da rendere impossibile persino un esame ginecologico (come quando vi finisce un dito nell'occhio e la palpebra si serra di colpo).
Ovviamente se ne può guarire nell'80 % dei casi.

Ditemi cosa ne pensate :)

(se volete sapere nei dettagli il trattamento da seguire per guarirne, mandatemi una mail bea_gianna89@hotmail.it )

Sono tutte informazioni tratte da un libro sulla sessuologia, non me le sono inventate!
----------

lo sapevo..ma grazie a Dio, io non soffro di vaginismo quindi posso fare l'amore in santa pace. ciauuuu  (+ info)

ragazze credo di soffrire di?


vaginismo. è possbile curarlo snz andare da uno psicologo? avete avuto esperienza in qst campo?
LUCIA ma io sn innamorata del mio ragazzo
----------

cerca di stare con un ragazzo di cui sei veramente innamorata e che sappia essere paziente...se proprio non risolvi parlane prima col tuo medico curante. Auguri.  (+ info)

chi ha avuto questo problema?


e vero che chi soffre i vaginismo può avere problemi durante il parto?
Nel senso che farà fatica durante l'espulsione del bambino?

E ancora, è possibile che proprio dopo una gravidanza il problema migliori?

grazie a tutti x le risp!
X Lady Oscar: non è vaginite ma vaginismo: quando si hanno dolori durante la penetrazione, a volte perchè le pareti della vagina sono troppo strette (raramente), la maggior parte delle volte è a livello psicologico (ti sembra che lì sia tutto troppo stretto e di conseguenza lo diventa...)
Magari con il parto si allarga un po' e la cosa migliora... spero...
----------

no, con il parto fisicamente non hai diffcoltà.
la aginite va tenuta sotto controllo durante la gravidanza, perchè cmq è una formadi infezione.
se, nelle ultime analisi prima del parto, vengono rilevate determinate infezioni, al momento del partoti faranno una flebo di antibiotico, perchè, il piccolo passando per la vagina, può contrarre l'infezione.
ma con l'espulsione fisica niente, credimi  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio o immagine su "Vaginismo" (o accedere al forum):