FAQ - Rosolia
(Powered by Yahoo! Answers)

il vaccino per la rosolia è affidabile?


ho fatto il vaccino per la rosolia un decennio fa,giacchè da bambina non l'ho presa.Premetto che sono molto forte quanto a difese immunitarie,infatti non ho preso quasi nessuna malattia infantile!Questa rosolia però è notoriamente pericolosa per la donna in gravidanza...Il problema è che dopo aver fatto il vaccino non ho fatto analisi per verificare se gli anticorpi si sono sviluppati,e dunque se sono immune...ora li farò!Ma volevo sapere se qualcuna l'ha fatto e ne sa di più,tipo se poi davvero non si rischia di prenderla in gravidanza,se il vaccino vale a vita ecc...
----------

si il vaccino ti protegge a vita perchè va a influire sui leucociti della memria che ricorderanno x sempre quell' antigene
stai tranquilla  (+ info)

ciao mamme o future mamme, mi date delle dritte sulla rosolia?


Ciao a fine gennaio ho fatto il vaccino per la rosolia per non avere questo problema poi in gravidanza.

Mi hanno detto che per 6 mesi è pericoloso rimanere in cinta (qualcuno mi ricorda il nome della sostanza colpevole di questo?) ma dopo dovrebbe essere tutto a posto.
Ho però anche letto su un blog che non è detto che la sostanza incriminata si sia già esaurita dopo 6 mesi e che bisogna fare degli esami...mi dite quali?

Ancor più rilevante è quello che mi han detto il giorno del vaccino le dottoresse, che dopo un pò avrei dovuto fare un esame per verificare se aveva attecchito il vaccino, altrimenti devo rifarlo...vorrei saperlo il prima possibile perchè se lo devo rifare, da li riparte il conteggio dei 6 mesi...mi pare che l'esame sia il rubeo, ma mi date qualche dettaglio e tempistica?

qualcuna ha esperienza?
ovviamente prenderò un appuntamento con la gine per sentire anche lei, ma siccome non riesco a breve volevo sentire qualche anticipazione da voi visto che sono curiosa.
grazie a tutte!!!
----------

Ciao..questo è quello che ho trovato al riguardo..spero ti sia utile!!
Un bacione.
La vaccinazione per la rosolia costituisce l’unica strategia efficace per la prevenzione della rosolia congenita.

Tutte le donne recettive devono essere vaccinate. E’ sconsigliata una gravidanza nei tre mesi successivi alla vaccinazione. Non esiste alcuna controindicazione alla vaccinazione per rosolia in figli di madre in gravidanza dal momento che non è mai stata dimostrata trasmissione dell’infezione in seguito a vaccinazione.

L’Advisory Committee on Immunization Practices (1994) raccomanda di somministrare dopo il parto di routine il vaccino antirosolia a tutte le donne recettive allo scopo di evitare, in una gravidanza successiva, le conseguenze di un’eventuale infezione rubeolica.  (+ info)

cm si chiama l'esame che si fa sul sangue x capire se ho avuto la rosolia o no?


sn andata ieri a farmi prescrivere delle analisi, ma mi sa che ha mancato di scrivere proprio qst!
grazie
----------

Ciao, si chiama RUBEO TEST.  (+ info)

Come faccio a sapere se sono guarito dalla rosolia?


Sto bene, le macchie non le vedo...però non so se sono guarito...
----------

Fai passare altri giorni dopodichè sei guarito.
MAGIA!
Sei un ometto, non sei in gravidanza per cui non rischi la vita.
Sopravviverai.  (+ info)

Se ho fatto a 12 anni il vaccino Anti Rosolia-morbillo-parotite?


...posso ammalarmi di rosolia lo stesso?
quella che ho fatto io non prevede "richiami"...sono andata a rileggere,c'è scritto sommistrazione in unica dose
----------

Ciao Scarlet,la vaccinazione contro la rosolia,il morbillo e la parotite, offrono un'alta copertura verso eventuali riinfezioni.Per questa ragione,hai un'alta immunoprotezione preventiva,non profilattica,per la quale,come ti ho scritto,non sei esente dal contrarla un'ennesima volta,seppure si tratti di una possibilità assai remota.Spero di averti chiarito ogni dubbio.Alessandro.  (+ info)

devo fare il vaccino al mio bimbo trivalente morbillo rosolia e orecchioni sono indecisa sarà pericoloso?


ciao sognatrice...io il trivalente al mio glielo fatto proprio 2 gg fa...ora c'ha un po' di febbre che va e viene (è normale) ma io li ho fatti fare tutti...anke quelli facoltativi...è una scelta ma io ho deciso di farli xkè vuoi mettere con le lesioni gravissime che possono lasciare queste malattie??? certi bimbi diventano sordi o rimangono storpi con ste malattie che un tempo senza vaccini erano considerate gravissime...FINIAMOLA CON STA STORIA CHE I VACCINI SONO VELENI ECC...BASTA!! ma xkè quello che tutti i giorni mangiamo o prredniamo noi di medicine è tutta salute??? mah...non capisco...certe mamme x fare le anticonformiste fanno correre dei rischi assurdi nel 2008 ai lo ro piccoli solo xkè convinte che il vaccino sia veleno...vai tranquilla...al max gli viene la febbre come sempre al mio....auguroni!!!!!!!!!!!  (+ info)

due medici possono confondere la Rosolia per Scarlattina?


metto questo articolo non aggiungo il link altrimenti mi eliminano la domanda.....
«Quelle macchie sono della scarlattina, non ti preoccupare. Anche se fossi incinta non ci sarebbero problemi». Comincia così, con una diagnosi errata, la storia della giovane mamma napoletana della piccola Francesca, una bimba di circa 2 anni nata con problemi di udito, danni agli occhi e operata a pochi mesi di vita per un soffio al cuore. Tutto causato da rosolia congenita. A raccontare la vicenda è stata la madre 31enne, commossa, intervenuta oggi a Napoli al III Congresso nazionale su vaccini e vaccinazioni.

La donna non soffriva di scarlattina, ma della ben più temibile rosolia, «una malattia infettiva benigna per i bambini, che per gli adulti si trasforma in un boomerang. Spesso l'infezione è sub-clinica, e dunque chi è infetto non se ne accorge e trasmette il patogeno per via aerea, con gravi danni per l'embrione», spiega Wilma Buffolano del Dipartimento di pediatria dell'Università Federico II di Napoli, che oggi segue la piccola Francesca.

«Dunque, per via dell'abbaglio sulle macchie preso prima dal medico di famiglia, poi dal ginecologo - prosegue la Buffolano - oggi questi giovani genitori passano le giornate tra visite e riabilitazioni».

A pochi giorni dalla diagnosi di scarlattina, la giovane napoletana si accorse infatti di essere in gravidanza. «Il ginecologo mi confermò che non ci sarebbero stati problemi - dice - anche dopo che scoprimmo che si trattava di due gemelli. Dopo tre mesi persi un bimbo, ma il dottore disse che era normale, che poteva succedere».

La gravidanza proseguì senza particolari controlli e il parto avvenne in un ospedale campano. Qui sottoposero la piccola a test di routine, e scoprirono problemi uditivi che furono però comunicati alla famiglia a distanza di mesi dalla nascita. «Nel frattempo la bimba aveva un problema al cuore ed è stata operata - prosegue la mamma - Ora il suo cuoricino funziona bene, ma tornati a casa ci accorgiamo di alcune macchioline agli occhi. Dalla cardiochirurgia ci dicono che loro non si occupano di questo e che era necessaria una visita in un altro centro».

Così si scopre anche una cataratta bilaterale, «compromissioni tutte legate alla rosolia congenita», interviene la Buffolano. Insomma, tra diagnosi errate e «una situazione in cui oggi chi opera in una cardiochirurgia non guarda gli occhi del suo paziente, sono passati mesi preziosi - sintetizza il medico - Oggi la bimba non sente, dovrà mettere una protesi, non sappiamo ancora quale tipo di problemi visivi potrà avere e i genitori passano la giornata tra centro neuromotorio, logopedia, visite ed esami».

Tutto per colpa di una malattia infettiva ancora oggi sottovalutata: la rosolia.
----------

Senti, mi sembra tutto molto strano, voglio dire, appena una donna scopre di essere in gravidanza la prima cosa che si fa fare, per prassi, tra gli esami obbligatori a inizio gravidanza, c'è proprio il dosaggio di IgG e IgM anti virus della rosolia, e se la donna aveva in atto un'infezione le IgM necessariamente erano alte. La domanda è: perchè non le ha fatte? chi ha sbagliato è il ginecologo che l'ha seguita da inizio gravidanza e non le ha fatto fare un esame di routine nonchè d'obbligo oggigiorno. Lascerei perdere poi il resto della storia: purtroppo la superspecializzazione oggi comporta il vantaggio che chi fa il suo mestiere lo fa benissimo ma se si tratta di vedere un'altra parte del corpo di cui non si occupa specificamente, si va nei dolori.  (+ info)

COSA SUCCEDE SE SONO INCINTA E MI HANO SCOPERTO IL VIRUS DELLA S-VIRUS ROSOLIA ANTICORPI IgG?


se ci sono gli anticorpi IgG vuol
dire che nel passato hai avuto
la malattia e non ci sono problemi..............  (+ info)

Qual è la differenza tra morbillo e rosolia?


Morbillo:compaiono febbre poi tosse raffreddore. Verso la fine di questa fase sono visibili all'interno delle guance, delle macchioline bianche; spariscono 2 gg dopo l'inizio del'esantema.Dopo 3 gg la febbre diventa alta e compare l'santema;macchie color rosso vivo. Ci possono essere delle complicazioni quali:otite, broncopolmonite e laringite, encefalite(infiammazione del cervello), quest'ultima colpisce 1-2 bimbi su 1000 può essere mortale
Rosolia:il contaggio avviene parlando con un'incubazione di2-3 settimane.Compaiono arrossamento del palato e gola, poca febbre e ingrossamento linfonodi; dopo 1-2 gg compare l'esantema ke durano 3-4 gg Non ci sono complicazioni e si guarisce spontaneamente, è pericolosa se contratta in gravidanza soprattutto nei primi mesi x alto rischio di malformazione del feto  (+ info)

che è in grado di aiutarmi sul risultato del test della rosolia?


Ciao ragazze, ho bisogno del vostro prezioso aiuto.
Questa mattina ho ritirato i risultati del rubeo test per la rosolia è risultato che:

- IgG 260.0 Ul/ml
- IgM 10 UA/ml

Cosa vuol dire?

Grazie!
igg 260.0
negativo:<9.0
dubbio:9.0-11.0
positivo:>11.0

igm 10
negativo <20
dubbio: 20-25
positivo: >25

grazie
Grazie ragazze! Utili come sempre!
A presto!
----------

igg indica se l'hai già avuto
igm se è in corso

tu quindi puoi stare tranquilla l'hai avuta in passato, passa una gravidanza serena  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio su 'Rosolia'



Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.

Ultimo aggiornamento: Settembre 2014