FAQ - Pannicolite Nodulare Non Suppurativa
(Powered by Yahoo! Answers)

Mi potreste aiutare ad interpretare una mammografia bilaterale? ?


Mi potrebbe aiutare qualcuno per favore ad interpretare, o meglio capire, questi risultati di una mammografia bilaterale?
"Mammelle dense, di difficile valutazione radiografica che necessitano di integrazione diagnostica con ecografia.
Per quanto apprezzabile la struttura ghiandolare appare di aspetto micro e macro-nodulare compatibile con mastopatia adenosica."
In quanto sono ignorante nel campo, oltre al fatto che serve un' ecografia, che cos'altro significa quanto sopra citato?
Grazie anticipate
----------

C'è bisogno di un medico per decifrare...  (+ info)

Diagnosi ecografica brutta per un linfonodo sospetto - AIUTO!?


Ciao a tutti, vi chiedo aiuto per un'esito ecografico brutto che ha ricevuto mia madre. Premetto che:
- il problema è di mia madre, 66 anni
- ha avuto una simil influenza con febbre stanchezza e inappetenza che si è risolta dopo 10 giorni circa
- pochi giorni dopo, violento ingrossamento di un linfonodo del collo in posizione bassa (laterocervicale dx livello 4 sovraclaveare), tosse e succesivo raffreddore
- 2 giorni di Aulin ed il linfonodo si è ridotto abbastanza, fino alle dimensioni di una noce piccola
- alla visita il medico lo ha definito abbastanza mobile, ha prescritto aulin e antibiotico ed ecografia
- al momento della comparsa era enorme, occupava quasi tutta la gola, poi si è ridotto fino alle dimensioni di circa 4 cm. Sembra ridursi lentamente ma con continuità.
- il medico lo ha definito come "abbastanza mobile"
Ecco il risultato dell'eco, se qualcuno mi sapesse dare informazioni sono ben accette.
"TIROIDE
Ghiandola in sede, presenta volume ai limiti superiori della norma.
Al terzo superiore del lobo dx formazione nodulare solida ipoecogena con diametro 9mm.
Al terzo medio del lobo sx formazione nodulare solida iso-ipoecogena del diametro di 10mm.
REGIONE LATEROCERVICALE
A dx, al livello 4 in sede sovraclaveare formazione nodulare tondeggiante strutturalmente disomogenea del diametro massimo di 3,9 cm, compatibile in prima ipotesi con linfonodo patologico.
Cranialmente a questa lesione si riconoscono almeno tre più piccole formazioni nodulari tondeggianti, sprovviste di ilo adiposo, del diametro massimo di 9mm. Altra formazione nodulare con medesime caratteristiche è apprezzabile a sx, a livello 4, del diametro di 8 mm.
Il dato è meritevole di ulteriore approfondimento diagnostico
Grazie, per favore aiutatemi
----------

Il dato è meritevole di ulteriore approfondimento diagnostico, questo è quanto dice il referto e questo si deve fare,nessun medico potrà fare diagnosi senza gli approfondimenti.
necessita eseguire almeno un aspirato per vedere a livello citologico. solo la lettura al microscopio potrà fornire elementi utili ad una diagnos, fino ad allora nulla di più.
cerca di stare serena, potrebbe essere anche un aspetto non patologico  (+ info)

Qualcuno potrebbe interpretarmi questo referto?


Ecografia tiroide e paratiroide
la tiroide è in sede nei limiti volumetrici ed ecostrutturali.nei piani ventrali del lobo ds, terzo medio, formazione nodulare ipo-ecogena a margini netto di 4 mm.
Nn si appreZzano altre alterazioni strutturali focali in ambito ghiandolare.la colonna aerea tracheale è in asse.
Alcune formazioni linfonodali con asse minima di 5 mm in regione laterocervicalr, bilaterarmente: presentano caratteristiche macroscopiche di reattività. Nei limiti le
ghiandole salivari.


Cosa si intende per formazione nodulare ipo ghiandolare e per formazioni linfonodali? Potrebbe trattarsi di un tumore?
----------

Per "formazione" si intende una massa ben distinguibile dal tessuto normale in cui è inserita. Quindi può essere una cisti oppure un nodulo. Non spaventarti, i noduli tiroidei nella maggior parte dei casi sono benigni. Hai i linfonodi che attorniano la tiroide in attività, questo vuol dire che stanno combattendo contro questa formazione. Nella malaugurata ipotesi di un tumore, sappi cmq che quello alla tiroide è il + facile da guarire perchè può essere tolto con facilità e si può ripulire il corpo da cellule metastatiche con lo iodio radioattivo. il centro + accreditato in italia per problemi di questo tipo è quello del prof. Pinchera a pisa (ha operato pippo baudo e la ricciarelli, tanto per intenderci). Ciao e auguroni  (+ info)

ciao per favore mi potreste dire in poche parole che significa questo referto medico?grazie mille:D?


rinforso del disegno del bronco vascolare con verosimile esito nodulare sclerocalcifico in sede parailare sinistra meritevole di confronto con precedenti radiogrammi.
seni costofrenici liberi.
ombra cardio aortica nei limiti
----------

  (+ info)

Ecografia epatica. Vorrei chiedere per un referto?


Un mio parente di circa 70 anni si è rivolto ad una equipe per effettuare una ecografia epatica.
Il referto è stato il seguente: fegato ed ecostruttura disomogenea e livemente iperecogena. Nel V-VIII segmento è presente sfumata aureola ipoecogena di 8 mm. Nel VI segmento epatico si evidenzia formazione nodulare iperecogena di 18 mm in prima ipotesi riferibile a formazione angiomatosa. Colecisti completamente occupata da materiale iperecogeno, come da fango biliare, e formazioni litisiche del diametro massimo di 12 mm. Vie biliari non dilatate.

E' un referto preoccupante? Qualcuno mi sa dare consigli. Grazie
----------

Premetto che non sono (ancora) medico, ma studente di medicina.
Detto questo, da quello che riesco ad afferrare gli elementi da rilevare sono delle formazioni nodulari all'interno del fegato, probabilmente cisti e formazioni di natura benigna.
Inoltre, all'interno della colecisti c'è la presenza di calcoli biliari.
Il referto, complessivamente, non mette in evidenza elementi preoccupanti, ma devi comunque farlo vedere ad un medico.  (+ info)

Riservata soltanto ai medici e esperienze in prima persona ,scusate ma è molto serio la domanda.Potete...?


Potete tradurre questo referto scritto di una tac in parole semplice;
Nel lobo superiore di destra è presente ampia area di consolidamento parenchimale,a margini irregolari e morfologia policiclica,perifericamente non dissociabile dalla pleura e dall'arco anteriore della 1 E 2 COSTA ,senza evidenza di alteranzioni erosive;essa centralmente si sviluppa lungo le pareti del bronco lobare superiore ,pervio. Nel segmento anteriore del lobo superiore di sinistra è presente formazione nodulare a margini policiclici di 1,8cm,da riferire in prima ipotesi a localizzazione di malattia.
Nei segmenti apico-dorsale del lobo superiore di sinistra,apicale del lobo inferiore di sinistra postero-laterale del lobo inferiore di sinistra,al passaggio con l'apicale e postero-laterale del lobo inferiore di destra,sono presenti cinque micronoduli parenchimali di dimensioni comprese tra 1,2 e 1,4 cm,dimensionalmente patologici; nel mediastino anteriore formazione linfonodale di asse corto pari a 6mm,di non sicuro significato patologico.
Non versamenti pleurici.
Necessaria valutazione clinica-specialistica,anche mediante ago-biopsia.
Le scansioni di passaggio toraco-addominali documentano,nel v segmento epatico,formazione ipodensa di 2,6cm,verosimilmente cistica anche se non tipizzabile con certezza per il mancato utilizzo di m.d.c; si consiglia valutazione ecografica mirata.
Ringrazio a leoncina ,ma invece do un consiglio a francesco che dice di essere un medico: è meglio che tu vada a studiare e ripassare tutti gli esami di medicina perche questa è una tac al polmone e non al cervello forse avrai tu un tumore al cervello che ti impedisce di capire le parole. stro.........
Ciao Alberto, quest TAC purtroppo è di mio padre. Ti vorrei chiedere come mai ancora non ha alcun sintomi previsto per questo tipo di malatta.Lui non ha nessuno tipo di versamenti,mangia regolarmente e adirittura ingrassa.Non ha dolori, l'aspecto è buonissimo,non ha atacchi di tosse.A vederlo e da come vive sarebbe cosi impossibile che abbia qualcosa. Sai dirmi nel giro di quant tempo vengono i sintomi,e se dopo di una broncoscopia abbiamo l certezza che sia un tumore quanto tempo gli rimane dal mmento che potrebbe non essere operabible. Ho sentito parlare del Dott. Massimo Martelli del ospitale forlanini di Roma ch sarebbe un luminare in questo tipo di malattia. Quello che mi preoccupa è il fatto che fisicamente stia molto bene.
----------

Non sono un medico. Parlo per esperienza personale. Da quello che leggo hanno trovato nel polmone un nodulo di 1,8 cm e pensano potrebbe essere un tumore. Hanno inoltre visto dei noduli ancora più piccoli che ipotizzano essere anch'essi potenzilmente di origine tumorale. Mi pare ci sia anche un coinvolgimento linfonodale ma potrebbe non essere dovuto a una eventuale malattia. Chiedono di fare accertamenti circa la natura di questi noduli quindi è ancora tutto da vedere...
Mentre per quanto riguarda il fegato una formazione di 2,6 centimetri che ritengono sia una cisti, ma per sicurezza richiedono una ecografia mirata al fegato.
Ti ripeto io non sono un medico, quindi qualsiasi cosa ti dovesse dire un medico è sicuramente più giusta di quello che ti ho detto io. Mi sono permessa di parlare perchè ho avuto esperienza di queste cose purtroppo...Detto questo ti auguro il meglio, e stai tranquilla perchè è ancora tutto da determinare con certezza. Ti abbraccio  (+ info)

AIUTO!HO 23 ANNI E UN LINFOMA HODGKIN III STADIO BULKY?


aiutatemi.sono una ragazza di 23 anni.sono sempre stata benissimo.purtroppo però mi hanno diagnosticato un linfoma di hodgkin classico varietà sclerosi nodulare III stadio A bulky mediastinico. ho fatto un ciclo e mezzo di ADVB , il 22 ottobre vado di nuovo in ospedale e concludo il 2° ciclo... ho paura dell'esito della 2° pet!!! posso sperare che sia negativa? o è difficile per un III stadio come il mio?? se è positiva dovrei cambiare terapia e ho paura di non reggerla mi hanno detto che è + potente! aiuto VOGLIO CREDERE CHE SIA NEGATIVA! AIUTO
----------

Ciao, so che prove come queste sono difficili da affrontare ed estenuanti psichicamente.
Posso solo mettere a disposizione le mie conoscenze di ematologia ed il mio buon senso per cercare di esserti d'aiuto il più possibile.

Il linfoma di Hodgkin è uno dei tumori che reagisce meglio alla chemioterapia, anche negli stadi più avanzati ed in presenza di adenopatia mediastinica Bulky. Sei una femmina e sei giovane, può sembrare strano, ma le femmine reagiscono molto meglio dei maschi e la giovane età è un indice prognostico favorevole non indifferente (meno dei 50 anni la guarigione è ottenuta in molti più casi).

Nei miei tirocini ad ematologia ho visto persone con linfomi che facevano pesanti chemioterapie (oltre alla ABVD anche la BEAM, che è un protocollo più aggressivo ma molto efficace), tutto sommato questi riuscivano ad avere in quei periodi una condizione di vita accettabile. Un buon ospedale riuscirà a garantirti farmaci che cercheranno di tamponare il più possibile gli effetti collaterali.
Per il resto sta a te reagire, non arrenderti: non è un tumore che è impossibile da battere, tutt'altro, risponde bene, meglio di molti altri alle cure, per cui decisa, sii forte, non cedere e cerca di star più possibile su psicologicamente, per quanto sia complicato in queste situazioni!

Per ogni chiarimento, aiuto ecc mi trovi via mail, sul mio profilo.

Un abbraccio forte.  (+ info)

aiutatemi sono allaramata kosa significa?


prevalenza della componente fibroghiandolare ad atteggiamento nodulare,maggiormente rappresentata in supero- esterna,con limitata definibilita' diagnostica in dettaglio. Non si apprezzano microcalcificazioni a significato patologico. si consiglia integrazione ecografia. non si apprezzano microcalcificazioni a significato patologico.
----------

in pratica hanno rivelato un'atteggiamento nodulare, cioè qualcosa che assomiglia a noduli, che non sanno definire nel dettaglio, non hanno trovato nulla di preoccupante ma per sicurezza ti consigliano una ecografia per capire meglio cosa possa essere...  (+ info)

urgente aiutatemi non so se ho una ricaduta (linfoma di hodghkin)?


a fine giugno 2008 mi e stato diagnosticato un linfoma di hodghkin a sclerosi nodulare stadiazione 1a .ho fatto la chemioterapia abvd e dopo 3 cicli stavo buttando lanima vomito etc etc .8 ottobre finisco la chemio vado a fare il pet scan e risulta che nel resto del corpo non ho nulla ma nella zona in cui il tumore era stato asportato in precedenza ci stava ancora un po di attivita minima cmq. il dottore mi dice che mi devo sottoporre a radioterapia .ho iniziato la radioterapia il 5 gennaio pero nel frattempo da ottobre fino al 5 gennaio unaltro linfonodo si e presentato nella stessa zona si e ingrossato di un cm e mezzo cmq faccio la radioterapia 22 sessioni (il linfonodo e nella zona sottomandibolare sinistra) le radiazioni mi friggono il collo sembravo un pollo allo spiedo pelle screpolata rossa etc etc. sono passati 17 giorni dalla fine della radioterapia la pelle e tornata in ottime condizioni aspetto solo che ricresca la barba adesso io tocco la zona irradiata ed avverto come una pallina che cosa sara? una ricaduta in 17 giorni ,o e normale che qualcosa rimanga? sto impazzendo ho la paura di dover affrontare di nuovo la chemio .datemi risposte sincere grazie mille .
----------

E' difficile risponderti cosí on line, peró non credo che il noduletto che avverti sia una ricaduta, che per l'Hodgkin - se avviene - é sicuramente piú tardiva, anzi nella maggioranza dei casi non avviene per nulla.
E' possibile che sia un'area di fibrosi post-radioterapia, o una semplice infiammazione di un follicolo pilifero o di una ghiandola sudoripara, il cui normale sbocco sulla cute puó risultare occluso per l'effetto sclerosante delle radiazioni.
Comunque solo il tuo curante puó dire una parola definitiva e rassicurarti, ma é normale che queste esperienze provochino una reazione ansiosa che puó essere controllata anche con un supporto psicologico.
Ti faccio molti auguri.  (+ info)

URGENTE. UN MEDICO O UNO STUDENTE DI MEDICINA PER SAPERE COME è LA SITUAZIONE. PER FAV RISPONDETE?


A MIA MADRE HANNO DIAGNOSTICATO COME DA REFERTO MEDICO DELL ECOGRAFIA ALLA TIROIDE:
GHIANDOLA DI DIMENSIONE AUMENTATE, CON UN DAP A DESTRA DI 24.6 mm ED A SINISTRA DI 19.6 mm, DISOMOGENEA ED A CARATTERE NODULARE IPOECOGENI, CON AREE DI COLLIQUAZIONE A CARICO DI ENTRAMBI I LOBI.
IN PARTICOLARE A DESTRA GROSSO NODULO DELLE DIMENSIONI DI 20.6 mm x 14.8 mm CHE PRESENTA ALL ECO-DOPPLER POWER UNA RICCA VASCOLARIZZAZIONE PERI ED INTRANODULARE.

PER FAVORE C'è QUALCUNO CHE MI PUò DIRE IL GRADO DI SERIETà/GRAVITà DELLA SITUAZIONE?
IL MEDICO HA DETTO A MIA MAMMA CHE DEVE FARE UN ALTRO ESAME CHE SI CHIAMA AGO ASPIRATO PER ANALIZZARE I NODULI...
SONO MOLTO PREOCCUPATO POTREBBE ESSERE QUALCOSA DI GRAVE
----------

Mi spiace, Mitzy, ma non farti prendere dalla disperazione. Come ti è stato già detto, all'asportazione(eventuale) della tiroide si sopravvive con la somministrazione dei dovuti farmaci, ad esempio la Tiroxina. Forse potrebbe succedere alla tua mamma di ingrassare un pochino, ma è ben poca cosa di fronte alla vita. Io, comunque, spero che l'indagine istologica risulti non grave.
Tantissimi auguri.
Ciao.  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio su 'Pannicolite Nodulare Non Suppurativa'



Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.

Ultimo aggiornamento: Settembre 2014