FAQ - Nodulo Tiroideo
(Powered by Yahoo! Answers)

nodulo rosso ad un braccio, parere dermatologo o medico?


Ad una mia parente nel giro di 2 giorni si è formato una specie di nodulo rosso ad un braccio. Questo si presenta rosso, non è dolente, solo se lo strizzo forte duole un pò, è duro. Lì per lì pensavam ad un brufolo, poi però la consistenza è dura ed è grosso rispetto ad un foruncolo.
Strizzando è uscita una puntina di sostanza giallastra. Ma poi la sua consistenza dura è rimasta.

Premesso che lunedì andiamo dal medico, son preoccupato.. !
----------

si potrebbe azzardare un dermatofibroma o un angioma...
non ti preoccupare che entrambi sono innocui...
comunque così senza vderlo...
fammi sapere...
...  (+ info)

Info su carcinoma papillare tiroideo?


In seguito ad ecografia mi è stato tovato un nodulo paraistimico (lobo Dx) delle dimensioni inferiori al cm (0.6/0.7).Ho fatto due aghi aspirati: da uno diagnosi -->nodulo compatibile cn cisti tiroidee. Dall'altro--> quadro clinico fortemente sospetto per carcinoma papillare.Secondo alcuni medici (endocrinologo e endocrinochirurghi) dovrei operare e fare la tirectomia con conseguente esame istologico. Un'altra dott. (endocrinologa) invece mi ha prospettato di fare adesso (a distanza di 6 mesi dalla prima ecografia) una nuova ecografia e valutare anche i valori ormonali, soprattutto la tireoglobulina. Se fossero presenti una serie di dati e valori, lei proponderebbe per tentare una terapia sostituiva con eutirox, e valutare a distanza di qualche tempo se la tiroide secerne ancora tireoglibulina (cosa che non dovrebbe fare in seguito a qst eventuale terapia soppressiva). Io non so cosa fare... Tutti mi dicono "Operati" e togliti il dubbio... Io ho solo 27 anni e tanti dubbi...Qualcuno (possibilmente professinista) sa consigliarmi? Soprattutto vorrei capire se può ess utile qst terapia soppressiva, perchè secondo i medici che propendono per l'intervento è una cosa inutile.Grazie
Ho fatto una nuova ecografia a distanza di 6 mesi: il nodulo è invariato per dimensioni e meno vascolarizzato di prima...Dai valori ormonali delle ultimi analisi,la dott. ha detto di non poter fare la terapia farmacologica.Insieme (e per maggiore serenità mia personale) abbiamo deciso di fare un ultimo ago aspirato e vedere cosa ne esce fuori. Se dovesse ess confermato il carcinoma pappilare, non esiteò ad operarmi... Voglio solo essere sicura e serena nella mia scelta, sapendo di aver fatto tutto ciò che era nelle mie possibilità per fugare ogni dubbio... Qualsiasi altro consiglio è ben accetto...
Non ho alcun timore ad operarmi o ad affrontare un post-operatorio, purchè non ci siano, almeno dagli esami strumentali, tutte queste discrepanze
----------

Esiste da qualche tempo in commercio un anticorpo chiamato Galectina 3 che viene utilizzato proprio nei casi dubbi di citoaspirato, poiché in ca. il 90% dei casi di aspirato maligno la Galectina é positiva - cioé espressa dalle cellule tiroidee - mentre non é espressa dalle cellule normali. Un altro marker, ancora poco utilizzato é il CD44v6, con lo stesso significato.
Bisogna peró aggiungere che questi markers servono nei casi dubbi e quindi soprattutto nei noduli follicolari, in cui il citoaspirato non é spesso risolutivo e persino l'esame istologico del nodulo asportato puó non essere dirimente al 100%.
Nelle lesioni papillari - il tuo caso - la diagnosi citologica é invece piú affidabile per le caratteristiche delle cellule tumorali che di solito non lasciano molti dubbi al citologo: non capisco peró l'espressione "quadro clinico fortemente sospetto per...." riferito ad un aspirato citologico che non ha niente a che fare con la clinica del paziente ma solo con la morfologia delle cellule, forse ci si riferisce alla presenza di un nodo "freddo".
Non sono endocrinologo clinico - infatti i tumori tiroidei li diagnostico al microscopio ma non li curo - e non mi permetterei mai di criticare ció che dice la tua specialista: bisogna peró ricordare che, in genere, le lesioni papillari tiroidee vanno asportate, sia perché sono quasi sempre maligne sia perché sono spesso multicentriche e microscopiche, associando l'esame istologico magari intraoperatorio dei linfonodi loco-regionali.
Si tratta comunque, se risultasse veramente un carcinoma papillifero, di un tipo di tumore ad altissima probabilitá di guarigione definitiva persino quando sono giá presenti localizzazioni metastatiche.
Ti faccio molti auguri.  (+ info)

Che conseguenze si hanno , quando le ghiandole surrenali , a causa di un nodulo, non producono più cortisolo?


Scusate, e se invece le ghiandole producessero cortisolo in eccesso??
----------

Si ha una malattia chiamata morbo di Addison o morbo "BRONZINO " perchè la pelle assume una colorazione scura ... cmq un deficit di cortisolo causa: ipotensione , astenia ,dolori all'addome ed alle gambe , riduzione della temperatura corporea , si è più suscettibili alle infezioni ed infine si può arrivare all'insufficienza renale . Il corticoso in eccesso ( ipercortisolismo ) causa : irsutismo ( crescita dei peli )ed alopecia ( caduta dei capelli ) strie rubre sull'addome , debolezza muscolare alterazioni del ciclo mestruale acne cefalea edemi gibbo ( gobbetta dietro le spalle ) alterazioni della glicemia . Un aumento del cortisolo può causare un 'altra malattia detta sindrome di Cushing. I pazienti con tale sindrome hannno delle caratteristiche gambe magre ( per perdita delle masse muscolari ) addome evidente ed il viso a luna piena .Spero di esserti stata utile . Se ti serve altro puoi chiedere. ciao  (+ info)

Durante una radiografia si è evidenziato un pseudo nodulo di circa 2 cm, venerdì farò la tac come consigliato?


considerando che ho 34 anni devo preoccuparmi?Non ho mai fumato ma ho vissuto 16 anni con 3 fumatori.Grazie
----------

diciamo che tutti i noduli ai polmoni sono tumori fino a prova contraria...per evitare vie legali ci pazienti,ma ci sono un'infinta di malattie che possono essere...magari è una cisti e ti farai una risata!purtroppo nulla si puo dire se nn si fa la Tac. cmq...tu stai tranquilla e falla al piu presto, sei giovane e questo è a tuo favore  (+ info)

vorrei sapere un nodulo alla tiroide ad un bambino di 12 anni a cosa puo portare e se è pericoloso..grazie?


nonostante ne risultino molti in varie parti del corpo del bambino, "non c'e' nulla di cui preoccuparsi" ha detto il dottore.."ma e' meglio fare degli esami specifici per tenerlo sotto controllo".chiedo risposte a chi piu sa al riguardo grazie
----------

Assolutamente!N esiste1cosa del genere....Devi spiegarti meglio o kiedere meglio..A-k n siano linfonodi ingrossati...  (+ info)

quali sono gli esami da fare per un intervento a un nodulo al seno?


chi ha avuto un'esperienza del genere??come è andata??l'intervento prevede anche una visita ginecologica??scusate le domande ma sono preoccupata perchè anch'io lo dovrò affrontare a breve!!!
----------

A me hanno asportato un tumore benigno al seno 2 anni fa..
prima di tutto sono andata dal medico di base, che mi ha indirizzato da un senologo. Questo mi ha fatto una visita specialistica e mi ha fatto fare delle ecografie al seno (niente di allarmante, non sono dolorose!). Poi abbiamo fissato la data dell'intervento, che viene eseguito in day hospital, molto rapidamente.
Un pò di tempo dopo sono andata a togliere i punti e a controllare che andasse tutto bene..e basta!
Non è niente di drammatico, non ti preoccupare..solo un pò fastidioso! Buona fortuna  (+ info)

zona di consolidamento polmonare significa nodulo?


dal risultato della tac è emersa una zona di consolidamento polmonare...ma significa che è presente un nodulo??
----------

Per capire bene immagina i polmone comi una rete tridimensionale, dove i fili della rete sono le cellule del polmone, mentre le maglie rappresentano gli alveoli.
Ogni qual volta viene a trovarsi una qualcosa di compatto in mezzo a questa rete si parla di consolidamento.
Un esempio di consolidamento può essere infatti un nodulo di qualsiasi natura (infiammatorio, neoplastico, fibrotico).
Può anche trattarsi di un essudato infiammatorio o in caso di scompenso cardiaco. In quest'ultimo caso gli essudati si "consolidano" trasformando la rete tridimensionale nel nostro polmone in una spugna

In genere quando si tratta di un nodulo viene esplicitato: consolidamento nodulare. Senza ulteriori specificazioni lascia pensare ad un consolidamento infiammatorio tipo polmonite.
Ma quest'ultima è ovviamente una speculazione.

Occorre vedere paziente e lastre.

Arrivederci  (+ info)

Hanno trovato un nodulo alla tiroide a mia madre. E' qualcosa di brutto?


Ha prenotato una visita da un endocrinologo e forse devono farle l'agoaspirato per vedere di che natura è. Io sono molto preoccupata anche perchè dalle analisi del sangue non si riscontra niente. Sapete dirmi più o meno se è più frequente la forma maligna o benigna del tumore? Grazie
----------

Un nodulo tiroideo isolato in tiroide normofunzionante, statisticamente è di probabile natura maligna nel giovane maschio 18-20enne (ov' è fortunatamente molto raro), quasi sempre di natura benigna nella donna ultra-40enne (ov' è molto comune) . In generale, caratteristiche "dubbie" sulla natura del nodulo sono : età giovanile, sesso maschile, nodulo unico, presenza di calcificazioni al suo interno , vascolarizzzione intra-nodulare, tendenza all' accrescimento, ipoecogenicità, freddezza scintigrafica, presenza di normo-ipotiroidismo .
Per lo più, questo tipo di noduli (che vanno studiati all' ago-aspirato ed eventualmente all' istologico in caso di forme dubbie e di forme "follicolari"), sono benigni e risultano essere "noduli strumosi" o "forme colloido-cistiche", di scarsissimo interesse clinico . Per quel che riguarda, invece, le forme maligne (assai più rare) , dobbiamo dire che l' 85-90% di esse sono perfettamente guaribili con chirurgia ed eventuale radio-iodio-terapia : forma papillare e forma follicolare . Le altre 3 forme (midollare, anaplastica, linfomatosa) sono assai più "severe", ma rare .
Come vedi, tua madre rischia davvero poco con queste patologie . Tanti sinceri auguri . Ciao!!!!  (+ info)

sono stata operata di carcinoma papillifero tiroideo, secondo voi ho diritto al riconoscimento di invalidità?


a chi posso rivolgermi per maggiori informazioni? Mi interessa da un punto di vista lavorativo.
Dimenicavo di aggiungere: mi è stata asportata totalmente la tiroide e faccio una terapia sostitutiva a vita.
Grazie
----------

ti devi rivolgere al tuo medico di famiglia o lo specialista che ti ha operato, e chiedere a lui,
eventualmente lui ti dovrà fare un certificato dove è scritto il problema che hai, la tua anamnesi e con quello devi fare la domanda d'invalidità presso la tua asl, dove lavoro io asl di ravenna ci si può rivolgere anche ai sindacati o assistenti sociali che possono consegnare la domanda al posto tuo gratis  (+ info)

Nodulo Rigenerativo al Fegato: Epatite C senza Cirrosi?


Ho letto che i noduli rigenerativi sono tipici dei fegati con cirrosi.
E' possibile trovarne anche in fegati affetti da epatite C cronica da parecchio tempo o è qualcosa che appartiene esclusivamente ai fegati cirrotici?
La presenza di un singolo nodulo rigenerativo (12mm) in un fegato affetto da epatite C è indicativo dell'inizio della cirrosi?
----------

Rigenerativo è solo su cirrosi ..................se non c'è cirrosi non è un nodulo rigenerativo. La diagnosi di cirrosi non si fa in base ai noduli ma in base aduna biopsia del fegato  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio o immagine su "Nodulo Tiroideo" (o accedere al forum):



Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.

Ultimo aggiornamento: Settembre 2014
Statistiche