http://lookfordiagnosis.com
English
Spanish
Italian
Portuguese
French
Swedish

FAQ - Malattia Da Rigetto Di Trapianto D'Organo
(Powered by Yahoo! Answers)

qual è la causa del rigetto degli organi dopo un trapianto?


so che il signifca che il corpo nn ha accettato l'organo..ma per quale motivo?
si fanno molte analisi affinchè l'organo sia compatibile eppure alcune volte si ha comunque il rigetto?come mai?
----------

Le cellule del sistema immunitario della persona che riceve l'organo riconoscono come estranee le cellule dell'organo donato (insomma come se fossero dei nemici), di conseguenza si attivano per difendere l'organismo e così si ha il rigetto.  (+ info)

Rigetto trapianto di midollo: linfoblastoma non Hodgkin?


So che il rigetto può avvenire entro 100 giorni dall'avvenuto trapianto. So anche che per diversi anni vanno assunti farmaci anti rigetto... Normalmente entro quanto si manifesta il rigetto?
Un giorno, una settimana?
E in caso di rigetto, quali sono i sintomi, quali le cure, quali le possibilità di farcela?
Possono i postumi della terapia precedente il trapianto (Chemio e Radio) essere confusi per rigetto?
Come si definisce se c'è o meno un rigetto in corso?
Grazie
----------

Provo a risponderti nel modo più completo e semplice che posso:

- Per definizione il rigetto si dovrebbe verificare entro il 100° giorno dal trapianto. Ma nulla impedisce che possa avvenire anche un pò dopo, sebbene sia molto raro. In linea di massima si dovrebbe verificare entro il 30°, anche molto prima.

- Sintomi clinici sono molto aspecifici, come la febbre. In linea di massima sono i medici, valutando i valori dell'emocromo, che possono presupporre che il trapianto abbia attecchito o no.

- Postumi della chemio (pancitopenia) possono rallentare di molto l'attecchimento del trapianto, e si potrebbe avere il sospetto che questo ritardo sia dovuto ad un fallimento nell'attecchimento del trapianto. Ma i medici del reparto dovrebbero riuscire a discriminare tra l'una e l'altra cosa.  (+ info)

E' vero che per un buon trapianto di cuore, il cuore deve essere sostituito con un organo dello stesso tipo?


Ma io volevo risposte altrettanto insensate.
Per esempio una donna mi poteva rispondere che sostituendo il cuore con il pene per un uomo non cambia niente perchè il detto "al ....... non si comanda" sarebbe rimasto valido.
----------

A terè, il cervello ti dovrebbero trapiantare!  (+ info)

In un mondo sempre più specializzato si arriverà mai al trapianto del nostro organo principe che è il cervello?


x samara: penso sia più importante delle solite stupide domande sui tokio hotel o se baciandosi resti incinta.
----------

la macchina più complessa che esiste è il cervello, sa fare tutto e quello che non sa fare lo inventa e lo attribuisce ad altri ma parte tutto da lui, gli antibuotici i vaccini la macchina a vapore il cuore artificiale la bomba atomica il quark tutto è stato scoperto o inventato da lui, attualemnte tranne in italia il trapianto più complesso è quello cuore polmoni assieme. è una cosa straordinaria il paziente si collega ad una macchina(inventata dal cervello) e fa le veci dei due sistemi cardiocircolatorio e respiratorio, anche se la qualità della vita di quei trapiantati è precaria perchp devono vivere senza difese immunitarie che vengono soppresse , capisci bene l'alta possibilità del rigetto, nel nostro organismo tutto è cervello ti scrivo grazie al cervello, penso quello che ti devo scrivere grazie al cervello leggi grazie al cervello parli mangi bevi respiri vomiti sei triste piangi ridi corri sei stanco hai sonno cammini hai caldo hai freddo hai la febbre ti senti male eiaculi hai il battito cardiaco le emozioni la bontà la memoria la malvagità e continuerei all'infinito tutto tutto grazie al cervello , quando un paziente muore e quindi i suoi organi possono essere espiantati è solo grazie al fatto che il cervello va in tilt , non funziona più, è morto, dopo pochi minuti le cellule del cervello non ricevono più ossigeno e inesorabilmente muoiono , quindi la macchina più complessa del mondo non funzionando spegne gli interruttori all'apèparato respiratorio al cuore ecc e l'uomo muore,quindi non funzionando più è inutile espiantarlo sarebbe una cosa morta inutile, inoltre nel possibile beneficiario come puoi togliere il cervello per poi sostituirlo? è impossibile pensare di vivere anche un millisecondo senzaa cervello , nei pazienti ai quali vengono trapiantati cuore e polmoni una macchina deve solo spingere il sangue e ossigenarlo ma come può una macchina pensare al vomitov alle emozioni alla parola alla vista all udito all olfatto all equilibro ecc ecc ? impossibile , poi sarebbe una macchina inventata dall'uomo se per assurdo dovesse esistere e l'uomo non potrà mai e poi mai inventare una macchina complessa come il suo cervello o simile sai perchè? perchè non lo conosce e non lo conoscerà mai, come dicevo ad una ragazza qualche giorno fa conosciamo il nostro cervello al 15 % anzi il più grande scienziato lo conosce solo al 15 % circa prima di arrivare ad una macchina che lo sostituisca anche se solo temporaneamente bisogna scoprire l'altro 85% delle funzioni e se in 2008 anni ne abbimo scoperto solo il 15 % il cammino è troppo lungo gli scienziati dicono che prima di un tempo simile si spegnerà il sole, no abbiamo speranza poi il cervello ha assoluta necessità di aderire bene alla scatola cranica dev'essere perfetto e come si fa a trovare due cervelli millimetricamente uguali? matematicamente impossibile anche i gemelli omozigoti hanno piccole differenze . purtroppo non abbiamo speranze il cervello intero non si trapianterà mai , magari tra centinaia di anni si potrà pensare di trapiantare le poche parti che si conoscono , cervelletto, meningi , quanche neurone oppure amigdala qualche porzione di sistema limbico ecc , ma tutto mai è impossilibe matematicamente è troppo complesso e i motivi anche se in modo prolisso te li ho spiegati, ti darei dieci punti per la domanda ma non posso allora ti accendo una stellina ,ottimo spirito critico. un abbraccio  (+ info)

Quali sono le caratteristiche o condizioni per chiedere ed ottenere un trapianto di un organo?


Del fegato ad esempio.
Cioè chi decide se è il caso di un trapianto......
se occore avere una certa età.....
se può partecipare a parte del trapianto un famigliare o amico.....
se il malato fosse terminale....per via di cirrosi epatica ad esempio...
----------

Innanzitutto conta l'età del paziente, più è giovane e più è favorito e poi il resto dipende da caso a caso...purtroppo non è possibile dare una risposta certa alla tua domanda..ciao  (+ info)

Un mio amico ha la malattia del cheratocono e l'oculista gli ha detto che il trapianto di cornea è inutile?


perché ormai l'occhio l'ha perso. Può essere possibile una cosa del genere? Vuol dire che diventerà cieco?
----------

Ma questa identica domanda non la hai già fatta qualche giorno fa ??

Hai anche scelto quella che secondo te era la migliore risposta.

Cosa altro ti aspetti che ti si dica ?  (+ info)

e' possibile avere un trapianto di osso con impianto dopo aver avuto un rigetto del primo? parlo di denti?


ho avuto due impianti andati male il mio dentista dice che ha messo un impianto standard mentre forse avevo bisogno di un micro impianto.
----------

Il rigetto di un impianto porta ad una perdita di osso e questo limita molto la possibilità di riinnescare manufatti implantari; bisognerebbe valutare la quantità di persita ossea registrata dal tuo rigetto mediante Rx... non si può valutare così!
In ogni caso il rigetto di un impianto può dipendere da molti fattori... mi dispiace ma così senza Rx è difficile poterti aiutare.  (+ info)

Chi ha info utili su trapianto cellule staminali in caso di malattia di Ehlers-Danlos?


La sindrome di Ehlers-DSanlos è una collagenopatia multipla. Io sono stato colpito dalla ipermobile (lussazioni e sublussazioni). More info su http://groups.msn.com/patologierare
----------

Mi dispiace, non so nulla al riguardo. So bene di che malattia si tratta però! Tu sai qualcosa a riguardo?
Mi dispiace per la tua malattia, se ti può consolare, (lo so che non è granché) hai una delle varianti di EDS più lievi..  (+ info)

qualcuno sa spiegare come "avviene" e il nome della malattia rarissima che hanno alcune ragazze al loro organo


so che c'è una malattia rarissima che hanno le ragazze al loro organetto....cioè, mentre fai sesso con il parner, non so quando, non so come avvine, ma la vagina si restringe, ha delle contrazioni finchè il pene di lui nn rimane "incastrato" li e la cosa è risolvibile solo con un'operazione o cmq devono essere portati all'ospedale così come si è rimasti....informazioni su questa malattia rara ma curiosa?!??
no boh...la frigidità nn è quella cosa che perdi solo il desiderio?..si ci sono contrazioni robe del genere però nn penso sia proprio quella....organetto X-D
no boh...la frigidità nn è quella cosa che perdi solo il desiderio?..si ci sono contrazioni robe del genere però nn penso sia proprio quella....organetto X-D
----------

Vaginismo, anche se la storia dell'ospedale è una leggenda metropolitana...
Scusa se ti faccio copia-e-incolla:

Il vaginismo è una reazione condizionata che probabilmente risulta dall’associazione di dolore e paura ai tentativi di penetrazione vaginale o anche alla sola fantasia di penetrazione. Lo stimolo negativo originario può essere stato dolore fisico o angoscia psicologica. La condizione dolorosa può in certi casi essere ancora attuale, ma in altri casi essa non è riscontrabile. Anatomicamente i genitali della donna vaginismica sono normali. Tuttavia, quando si tenta la penetrazione, l’accesso vaginale si serra talmente che l’atto sessuale è impossibile e persino gli esami vaginali devono essere spesso effettuati sotto anestesia.
Questa condizione è dovuta ad uno spasmo involontario dei muscoli che circondano l’accesso vaginale, che si verifica ogni volta che si cerca di introdurre un oggetto nella vagina. In alcune donne, perfino l’idea di introdurre qualcosa in vagina può causare spasmo muscolare. La contrazione può variare da una forma lieve, che induce una certa tensione e disagio, fino a forme gravi, che impediscono la penetrazione.
Oltre allo spasmo primario dell’accesso vaginale, le pazienti affette da vaginismo manifestano solitamente anche fobia del coito e della penetrazione vaginale. Questa riluttanza fobica rende i tentativi di coito frustranti e dolorosi. Spesso la fobia della penetrazione è una reazione secondaria al vaginismo primario, ma talvolta può precederlo ed essere una reazione primaria. Una donna può soffrire di vaginismo permanente se tale disfunzione è presente fin dall’inizio dell’attività sessuale; se viceversa il disturbo si è sviluppato dopo un periodo di funzionamento normale, il vaginismo è acquisito. Inoltre, tale disfunzione può essere situazionale (se si verifica solo con un certo tipo di stimolazione, in certe situazioni e con certi partner) o generalizzata (se si verifica sempre indipendentemente dalla situazione, dal tipo di stimolazione e dal partner).
Molte donne che soffrono di vaginismo sono sessualmente reattive e possono raggiungere l’orgasmo con la stimolazione del clitoride, possono ricavare piacere dai giochi erotici e cercare il contatto sessuale finché tutto ciò non porti al coito.
Tale condizione può avere un effetto psicologico disastroso non solo sulla donna ma anche sul partner. Gli sforzi di penetrazione del partner, oltre a creare alla donna un forte dolore fisico, la possono far sentire spaventata, umiliata e frustrata da questi tentativi. Inoltre, i ricorrenti insuccessi danno origine a un senso di inadeguatezza. Per evitare il confronto con queste esperienze dolorose, la coppia finisce spesso evitando qualunque incontro sessuale.  (+ info)

malattia ai reni...dialisi e trapianto....?


una persona molto cara dovrà probabilmente iniziare la dialisi a fine mese.
Sono un po' sconcertata, apparentemente sta bene, ma dagli esami ci sono dei valori sballati.
Lo hanno messo in lista per il trapianto.
Volevo sapere qualche informazione...
Penso che la malattia si chiami nefrite...ne sapete qualcosa?
Dite che non ci sono altri rimedi?
Grazie.
----------

Bisognerebbe sapere che tipo di nefrite ha colpito il tuo caro. Ma viste le conseguenze penso che sia una forma di glomerulonefrite acuta, che avrà causato un'insufficienza renale. Ed è proprio questo il problema, se i reni sono compromessi, non svolgono più la loro preziosissima funzione di filtro per cui l'unico modo per salvaguardare la vita è sottoporre il tuo amico alla dialisi, come rimedio temporaneo o al trapianto come cura definitiva. Ma tranquilla perché anche un paziente dializzato può condurre una vita relativamente normale.
In bocca al lupo  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio o immagine su "Malattia Da Rigetto Di Trapianto D'Organo" (o accedere al forum):