FAQ - Esostosi
(Powered by Yahoo! Answers)

esostosi???????????????


ho 22 anni. circa 5 anni fa mi è comparsa un'esostosi al ginocchio della dimensione di poco più di una nocciola. ora mi sono ritrovato una piccola protuberanza sotto il malleolo esterno della caviglia delle dimensioni di una piccola nocciola. può esserci qualche legame?
----------

credo di sì... fatti controllare.  (+ info)

qualcuno sa come funziona una rimozione di un esostosi femorale?


sapete dirmi come funziona l'operazione di rimozione di un esostosi? perchè io mi dovrei operare ma non ho ben capito come funziona, mi servirebbe anche sapere per quanti giorni dovrò tenere i punti e soprattutto se è una cosa breve o lunga, più dettagli mi mettete di questa operazione e meglio è... vorrei sapere anche dopo quanto tempo potro ritornare a giocre a pallavolo e dopo quanto tempo potro ritornare a scuola..
----------

Intendiamoci sui termini : un tumore benigno è sempre capsulato ovvero, racchiuso in una tessuto, un tumore maligno non è mai capsulato e rinchiuso ma, ha una capacità unica e devastante quale il cosiddetto cannibalismo, ossia, la capacità di invadere i tessuti vicini eliminandoli e di andare anche altrove. L'esostosi quindi, non è nè l'uno nè l'altro ma è una crescita abnorme ed irregolare di quel punto del tessuto osseo difettoso (ma con nessun termine aggiuntivo) verificatosi in quel punto e mai capsulato o invadente. Qundi, tranquillissima e non pensare a cose strane. Per quanto riguarda il ritorno a distanza dall'intervento dell' esostosi può starci poichè anche in presenza di un intervento tecnicamente impeccabile, può succedere che alcune cellule recanti quel difetto sfuggano anche se ben ricercate dall'operatore, ridandoti purtroppo, nel tempo, lo stesso problema iniziale ma generalmente molto più limitato.  (+ info)

Dopo intervento per asportazione esostosi al ginocchio bisogna portare le stampelle?


da cosa può dipendere?
Grazie per la spiegazione,ma più o meno per quanto tempo?
----------

Assolutamente si onde gravare il peso del corpo nel ginocchio operato.
Inoltre essendo un intervento in artroscopia verrà eseguita una fasciatura rigida, rimossa dopo la prima medicazione e verrà prescritto un antitrombotico a base di eparina.  (+ info)

un"esostosi può riformarsi per la terza volta?


nel giro di 4 anni sono stata operata 2 volte per esostosi sempre alla stessa parte(ginocchio-tibia sinistra).ora mi chiedo può riformarsi ancora?l"ortopedico che mi ha operato la seconda volta(5 mesi fa)mi ha fatto fare già due volte la lastra e a luglio la devo rifare non c"è più nulla però già mi ha detto che comunque devo stare sotto controllo a vita.ma si può vivere cosi?con la paura ad ogni controllo di avere brutti esiti?
----------

purtroppo può riformarsi innumerevoli volte, è un'affezione pluri-recidivante.  (+ info)

ma l"esostosi va sempre tolta o a volte può rimanere?


perchè io nel giro di 4 anni mi sono operata 2 volte tra il ginocchio e la tibia(la seconda operazione l"ho dovuta fare 6 mesi fa per colpa dell"incompetente che mi ha operato la prima volta che va solo denunciato)e non vorrei andare di nuovo sotto i ferri.anche perchè una mia amica radiologa che ha assistito alla seconda operazione mi ha detto che non posso stare sempre ad operarmi poichè si tratta di grattare l"osso e comunque a lungo andare posso rischiare di mettere la protesi ed ho solo 25 anni.non dò per scontato che si deve riformare per forza ma la possibilità ci sono comunque devo stare sotto controllo a vita.la seconda volta che si è formata mi ha causato problemi anche all"altro ginocchio
----------

Con il termine esostosi multipla ereditaria, che l'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO - World Health Organization) ha siglato come MHE, si definisce un disordine genetico che interessa l'apparato osteo-articolare determinando la crescita di protuberanze ossee (esostosi) localizzate principalmente a carico delle ossa lunghe, con maggiore frequenza in prossimità delle articolazioni.

L'esostosi multipla è solitamente una malattia ereditaria con modalità autosomica dominante e se un genitore ne è affetto ci sono il 50% di probabilità che la malattia venga trasmessa ai propri figli. Più raramente la malattia è determinata da una mutazione genetica spontanea. Le mutazioni si riscontrano nei geni EXT1 ed EXT2 localizzati rispettivamente sui cromosomi 8 e 11.

Le esostosi possono essere causa di diversi problemi. L'osso interessato può rimanere di dimensioni inferiori alla norma, diventare asimmetrico o incurvarsi. Le esostosi possono comprimere vasi sanguigni, tendini o nervi e quindi originare tendiniti, borsiti, etc. Allo stato attuale delle conoscenze, la percentuale di degenerazione delle esostosi in tumori maligni (condrosarcomi), si attesta sul 2,5%. Questo avviene solitamente in età adulta.

La malattia è trattata prevalentemente con interventi chirurgici, mirati a rimuovere le esostosi che creano problemi di compressione nervosa e a correggere le deviazioni e le dismetrie degli arti. Spesso chi è affetto da questa malattia può anche provare vergogna ed isolarsi dal mondo circostante per il timore di essere rifiutato o evitato dalle altre persone. Occorre invece farsi aiutare ad accettare la malattia ed è necessario che intorno al paziente si crei una rete sociale in cui egli possa sentirsi sostenuto e compreso.

È possibile fare un esame prenatale: chorionic villus sampling (CVS) tra la 10ª e la 12ª settimana di gestazione, oppure fare una ricerca della mutazione attraverso la amniocentesi tra la 16ª e la 18ª settimana di gestazione.  (+ info)

Chi come me si è operato per esostosi?Cosa vorresti chiedere?


Mi sono operata da poco per una esostosi di cm di diametro alla tibia.
Sono passati 15 giorni e adesso senza più i punti va abbastanza bene ma ancora non posso appoggiare il piede in terra se non giusto sfregarlo appena. Qualcuno di voi ha avuto un'esperienza simile? Come è andata la riabilitazione?
mi appare in fondo alla domanda " cosa vorresti chiedere?" è che non ho cancellato io , la domanda è solo " chi come me si è operato per esostosi"?
Per Maurizio: ti consiglio di operarti se puoi da un oncologo ortopedico, non ordopedico e basta. Io mi sono operata a Firenze al cto e mi sono trovata bene.
Certo ora non è il massimo devo avere pazienza per la riabilitazione, era piuttosto grande e ora ho un bel taglio... però almeno mi sono tolta il pensiero.
----------

ciao...sei stata coraggiosa...io ho una esostosi a fungo da anni al polpaccio destro che ancora nn ho tolto xchè da me, dove ho l'esostosi, passa il nervo sciatico!!
sn andato dai migliori ortopedici, xchè ero intenzionato ad operarmi, e tti mi hanno confermato che è una operazione brutta, complicata (da caso a caso dipende dovè) soprattutto dopo xchè nn si può appoggiare a terra, fare attività fisica x almeno 2 mesi...mi ero informato pure riguardo la possibile riabilitazione almeno altri 2-3 mesi, in caso di operazione, che deve essere fatta da persone molto competenti che ti stiano accanto cn esercizi che rinforzino la zona interessata...altro nn so dirti...ciao  (+ info)

sono stata operata 2 volte in 4 anni per esostosi alla tibia.si può riformare di nuovo?


Ho letto che è una malattia ereditaria nella maggior parte dei casi, ma non c'è nessuna informazione sul fatto che si possa ripresentare oppure no.  (+ info)

ho problemi d esostosi un consiglio?


nel giro di 4 anni ho subito 2 interventi per formazione di esostosi tra la tibia ed il ginocchio sinistro.l"ortopedico che mi ha operato la prima volta mi ha solo rovinata lasciandomi qualche pezzettino di osso non buono(esostosi)favorendo cosi la riformazione e non mi ha detto che si poteva riformare e quindi non mi ha fatto fare alcun controllo dopo.l"ortopedico che mi ha operato la seconda volta mi faceva le lastre mentre operava e finchè non è stato sicuro che non c"era più nulla non ha terminato l"intervento.e comunque non mi ha nascosto che si può sempre riformare infatti in un anno mi ha fatto fare 2 lastre e non c"era nulla ed ora a settembre ne devo fare un"altra e ne devo fare una l"anno per sempre.ora mi chiedo io che sono soggetta a formazione di esostosi oltre che al ginocchio mi si può formare anche ad altre parti del corpo?dovrei fare una lastra totale ossia a tutto il corpo?
----------

che sfìgà!!!  (+ info)

Esostosi ginocchio sinistro ciao?


ciao ... dovrei avere un esostosi al ginocchio.. lunedi ho la radiografia x accertamenti.. nel caso dovesse essere proprio un esostosi.. cosa faranno x rimuoverla?? GRAZIE
----------

La terapia consiste nell’asportazione chirurgica, che è indicata sia per motivi estetici e funzionali (fastidio, dolore), sia per prevenire una possibile, seppur rara, degenerazione in una forma maligna.

spero di esserti stata utile
ciaoooooooooooo  (+ info)

problema di esostosi recidive?


un"esostosi può riformarsi per la terza volta?già mi sono operata 2 volte nel giro di 4 anni per formazione di esostosi sempre alla stessa parte(ginocchio tibia sinostra).può riformarsi ancora?l"ortopedico che mi ha operato la seconda volta(5 mesi fa) mi ha detto che può succedere e che comunque devo stare sotto controllo a vita.già mi ha fatto fare le lastre due volte(una dopo un mese dall"intervento e una dopo due mesi)ora la devo rifare a luglio e se esce tutto ok devo continuare a farne una ogni 6 mesi.ma si può vivere cosi con la paura che ad ogni controllo esca qualcosa che non va?premetto che ho 25 anni.
----------

purtroppo si.  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio o immagine su "Esostosi" (o accedere al forum):